Avviare progetti di efficienza energetica è difficile? L’aiuto viene da ELENA

Louise White, Coordinatrice del programma ELENA – Banca europea per gli investimenti

Stefano Capuzzi, Ingenere – Divisione Energy Efficiency & Energy Advisory – Banca europea per gli investimenti

ELENA (acronimo di European Local ENergy Assistance) è un programma congiunto tra BEI (Banca europea per gli investimenti) e Commissione Europea, che dal 2009 svolge un ruolo chiave nell’accelerare il ritmo e la portata degli investimenti sostenibili in tutta l’Unione Europea.

Ad oggi, grazie al Programma sono stati finanziati 166 progetti in tutta l’UE, con contributi totali di 295 milioni di euro, ed è stata supportata la preparazione di progetti dal valore complessivo di oltre 9,5 miliardi di investimenti. L’articolo riporta due casi applicativi di ELENA.

______________________________________________________________________________________

Siamo tutti consapevoli dell’impatto significativo che i cambiamenti climatici stanno avendo sulle nostre vite. È ampiamente riconosciuto che per ridurre i consumi energetici e le emissioni di gas serra, è necessario aumentare gli investimenti sostenibili, soprattutto, quelli volti a migliorare l’efficienza energetica. Tuttavia, mettere in pratica quest’obiettivo è più complicato di quanto possa sembrare. Spesso, coloro che desiderano implementare tali investimenti si trovano di fronte a diverse sfide e ostacoli.

 ELENA (acronimo di European Local ENergy Assistance) è un programma congiunto tra BEI (Banca europea per gli investimenti) e Commissione Europea, che dal 2009 svolge un ruolo chiave nell’accelerare il ritmo e la portata degli investimenti sostenibili in tutta l’UE. ELENA supportatecnicamente ed economicamente enti pubblici e soggetti privati nel preparare progetti e programmi di investimenti nel campo dell’efficienza energetica, dell’energia rinnovabile e del trasporto urbano sostenibile, oggi piú che mai necessari per raggiungere gli obiettivi climatici del 2030. Il sostegno é rivolto a chi vuol investire, ma si trova di fronte a risorse limitate o alla mancanza di competenze specialistiche necessarie, soprattutto per progetti più grandi, complessi o innovativi. Esistono anche complicazioni legate alla frammentazione del mercato, come nel settore residenziale privato, e alla difficoltà di raggruppare gli investimenti in modo efficace.

ELENA non finanzia direttamente gli investimenti stessi, ma le attività di preparazione come diagnosi energetiche, studi di fattibilità, studi tecnici, supporto alla preparazione di gare di appalto, supporto legale e finanziario, coordinamento delle fasi di preparazione del progetto, attività di comunicazione e marketing. L’investimento minimo richiesto è di 30 milioni di euro; ELENA fornisce un contributo tipicamente compreso tra 1 e 3 milioni di euro, coprendo fino al 90% delle spese ammissibili per la preparazione di progetti di efficienza energetica (riqualificazione di edifici esistenti, illuminazione pubblica, produzione di energia rinnovabile integrata negli edifici, riqualificazione o estensione di reti di teleriscaldamento, smart grids etc.)  e trasporto urbano sostenibile e innovativo.

Ad oggi, grazie al programma ELENA sono stati finanziati 166 progetti in tutta l’UE, con contributi totali di 295 milioni di euro, ed è stata supportata la preparazione di progetti dal valore complessivo di oltre 9,5 miliardi di investimenti.

Fasi di supporto di un progetto ELENA

Nel team ELENA della BEI collaboriamo con i richiedenti (applicants) per aiutarli a diventare beneficiari finali del contributo. Iniziamo da una fase preliminare in cui valutiamo le potenzialità di un progetto e verifichiamo che rientri nei criteri di ammissibilità di ELENA. Successivamente, c’è la fase di supporto alla preparazione di una proposta di progetto e nel definire un programma di investimenti e le attività necessarie per svilupparlo.

Il nostro supporto non si limita alla compilazione delle richieste. Ci assicuriamo che i soggetti richiedenti strutturino i progetti in modo da rispondere alle proprie esigenze. Ad esempio, li aiutiamo a organizzare il proprio team con un mix di personale interno e consulenti esterni per la preparazione degli investimenti.

 Negli ultimi mesi, il team ELENA della BEI è stato impegnato in diversi eventi organizzati nelle capitali dell’Unione europea con l’obiettivo di promuovere e presentare in dettaglio il Programma. Grazie all’ottima partecipazione e coinvolgimento dell’audience è stato possibile rispondere a specifiche domande e discutere direttamente su potenziali progetti.

Casi applicativi di ELENA

In Italia, l’evento si è tenuto a Roma lo scorso novembre. In quell’occasione sono stati presentati due progetti italiani che hanno ricevuto il supporto di ELENA. Uno di questi è il progetto GROWS del Comune di Campi Salentina (LE), che coinvolge 23 enti pubblici locali nella creazione di un consorzio specifico. Questo progetto prevede investimenti di circa €60 milioni per la riqualificazione energetica di 27 edifici, principalmente scuole, verso lo standard NZEB, e interventi per migliorare l’illuminazione pubblica su circa 20.000 punti luce. Il contributo di ELENA ha giocato un ruolo fondamentale nel colmare la mancanza di esperienza e risorse per l’impiego di Contratti di Prestazione Energetica (EPC) tramite ESCO, nella gestione e aggregazione di diversi progetti per semplificare le procedure di appalto e nelle attività legate alla richiesta di incentivi, come il Conto Termico.

L’altro progetto presentato è TOP CONDOMINI dell’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile (AESS) di Modena, che promuove la riqualificazione energetica (con l’obiettivo di ridurre i consumi di riscaldamento del 40%) di circa 3.000 unità immobiliari residenziali in edifici privati e pubblici (edilizia sociale) nell’Emilia-Romagna, insieme alla produzione locale di energia rinnovabile. Questo progetto prevede un investimento totale di circa €63 milioni. Con un finanziamento ELENA (circa €1,9 milioni), è stato istituito uno sportello unico (one-stop-shop) per fornire ai cittadini e ai condomini, in un unico punto di contatto, supporto tecnico, fiscale, amministrativo e legale, anche per richiedere incentivi o per questioni legate l’autoconsumo collettivo.

Invitiamo tutti gli interessati a contattarci per discutere come ELENA possa supportare ulteriori investimenti e accelerare la transizione verde per raggiungere gli obiettivi europei di neutralità climatica. Per contattarci, è possibile scrivere a elena@eib.org e visitare il sito web, dove sono disponibili le FAQ e una mappa dei progetti realizzati o in corso.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.