CNH Industrial: l’energy manager racconta le azioni di sostenibilità in azienda

Durante il webinar di presentazione del Rapporto Gli Energy Manager in Italia 2024, Maria Drago, energy manager di CNH Industrial ha parlato delle azioni di sostenibilità energetica messe in campo in azienda, che puntano sull’integrazione delle tematiche energetiche nei processi aziendali, sul miglioramento della gestione energetica della produzione e conseguente creazione di valore a lungo termine, nonché sull’organizzazione e implementazione del Sistema di gestione dell’energia al fine di allineare i risultati di risparmio energetico agli obiettivi aziendali. Inoltre, l’Energy Team costituisce un collegamento diretto tra l’Ente Sostenibilità e gli stabilimenti produttivi, per raggiungere insieme gli ambiziosi obiettivi di decarbonizzazione.

In collaborazione con FIRE, CNH ha erogato molti corsi di formazione sull’energia per tutti i referenti energetici degli stabilimenti in tutto il mondo, grazie alla modalità da remoto. Questo ha  permesso di risparmiare molte tonnellate di CO2, cosa che non sarebbe stata possibile se i corsi fossero stati in presenza.

Vai alla presentazione 

L’energy management nel Gruppo Terna

di Fausto Costa, Responsabile Sistemi di Gestione/Energy Manager  e Emanuele Projetti, Responsabile Sistemi di Gestione/Mantenimento Sistemi – Gruppo Terna

Terna riveste un ruolo centrale nel processo di transizione energetica, abilitando con la propria rete di trasmissione un sistema basato sempre più sulle fonti rinnovabili. All’interno dell’azienda l’attenzione e le azioni di efficienza energetica messe in campo sono significative. In particolare, il Gruppo ha implementato un Sistema di Gestione dell’Energia e si è dotato  di un Energy Manager, Responsabile della struttura “Sistemi di Gestione”, che, insieme al suo team, coordina il mantenimento dell’SGE, verifica e approva le Diagnosi Energetiche, supporta il Vertice nello sviluppo di strumenti appropriati. Dal 2021 Terna ha attivato un progetto di monitoraggio online dei consumi elettrici.

Le tante attività e i progetti futuri sono illustrati in questo articolo pubblicato su Gestione Energia.

 

Sanità ed energia

di Dario Di Santo

L’analisi dei dati delle nomine degli energy manager tratti dal Rapporto sugli energy manager 2024 mostrano un’energia gestita dalle organizzazioni riconducibili alla sanità di 0,8 milioni di tonnellate di petrolio, circa il 1% del totale. I consumi energetici sono collegati per il 54% all’elettricità, per il 36% al gas naturale, per il 7% al teleriscaldamento e per il 2% al gasolio. Questa suddivisione è importante per comprendere il potenziale di riduzione delle emissioni di gas serra, conseguibile sia attraverso l’efficienza energetica e la produzione da rinnovabili, sia mediante un’ulteriore elettrificazione delle utenze per la climatizzazione invernale ed estiva.

In questo articolo l’ing. Di Santo evidenzia l’importanza di una gestione efficiente ed efficace dell’energia negli ospedali e nelle altre strutture afferenti alla sanità pubblica e privata, fornendo soluzioni per intervenire al meglio.

L’articolo è stato pubblicato sulla rivista di settore Panorama della Sanità

Leggi tutto

Efficienza energetica: obiettivi e sfide per l’industria

di Dario Di Santo

Le politiche dedicate all’industria devono mirare a spingere l’uso opportuno dell’energia, fondamentale per tutelare le imprese dai rischi legati alla disponibilità degli approvvigionamenti e ai prezzi dell’energia. Buone politiche portano risultati in termini di decarbonizzazione, sostenibilità e di accesso alle risorse per la capitalizzazione delle imprese.

Di seguito segnaliamo la presentazione che Dario Di Santo ha illustrato in occasione di ENERPOLICY la nuova conferenza FIRE svoltasi lo scorso 19 giugno

Efficienza energetica: obiettivi e sfide per l’industria

 

L’energy manager nelle comunità energetiche rinnovabili

di Micaela Ancora

Anticipando un passaggio del Rapporto FIRE sugli energy manager, che presenteremo il 1° luglio p.v., 𝑙’𝑒𝑣𝑜𝑙𝑢𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑑𝑒𝑙 𝑚𝑒𝑟𝑐𝑎𝑡𝑜 𝑒𝑙𝑒𝑡𝑡𝑟𝑖𝑐𝑜 𝑠𝑡𝑎 𝑎𝑝𝑟𝑒𝑛𝑑𝑜 𝑛𝑢𝑜𝑣𝑒 𝑜𝑝𝑝𝑜𝑟𝑡𝑢𝑛𝑖𝑡𝑎̀ 𝑙𝑒𝑔𝑎𝑡𝑒 𝑎𝑙 𝑐𝑎𝑚𝑝𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑚𝑖𝑐𝑟𝑜𝑟𝑒𝑡𝑖 (𝑒.𝑔. 𝑐𝑜𝑚𝑢𝑛𝑖𝑡𝑎̀̀ 𝑒𝑛𝑒𝑟𝑔𝑒𝑡𝑖𝑐ℎ𝑒 𝑟𝑖𝑛𝑛𝑜𝑣𝑎𝑏𝑖𝑙𝑖 𝑒 𝑐𝑜𝑚𝑢𝑛𝑖𝑡𝑎̀ 𝑒𝑛𝑒𝑟𝑔𝑒𝑡𝑖𝑐ℎ𝑒 𝑑𝑒𝑖 𝑐𝑖𝑡𝑡𝑎𝑑𝑖𝑛𝑖) 𝑒 𝑑𝑒𝑙 𝑑𝑒𝑚𝑎𝑛𝑑 𝑟𝑒𝑠𝑝𝑜𝑛𝑠𝑒. 𝐼𝑛 𝑓𝑢𝑡𝑢𝑟𝑜 𝑙’𝑒𝑛𝑒𝑟𝑔𝑦 𝑚𝑎𝑛𝑎𝑔𝑒𝑟 𝑑𝑜𝑣𝑟𝑎̀ 𝑔𝑒𝑠𝑡𝑖𝑟𝑒 𝑠𝑒𝑚𝑝𝑟𝑒 𝑝𝑖𝑢̀ 𝑖𝑛 𝑚𝑜𝑑𝑜 𝑖𝑛𝑡𝑒𝑔𝑟𝑎𝑡𝑜 𝑙’𝑢𝑠𝑜 𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑎𝑙𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑒𝑛𝑒𝑟𝑔𝑖𝑎 𝑛𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑠𝑢𝑒 𝑐𝑜𝑚𝑝𝑜𝑛𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑒𝑓𝑓𝑖𝑐𝑖𝑒𝑛𝑡𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑔𝑙𝑖 𝑢𝑠𝑖 𝑓𝑖𝑛𝑎𝑙𝑖, 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑔𝑒𝑛𝑒𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑖𝑛 𝑙𝑜𝑐𝑜 (𝑟𝑖𝑛𝑛𝑜𝑣𝑎𝑏𝑖𝑙𝑒 𝑒/𝑜 𝑐𝑜𝑔𝑒𝑛𝑒𝑟𝑎𝑡𝑖𝑣𝑎) 𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑎𝑐𝑞𝑢𝑖𝑠𝑡𝑜 𝑑𝑎 𝑟𝑒𝑡𝑒 𝑎𝑛𝑐ℎ𝑒 𝑑𝑖 𝑒𝑙𝑒𝑡𝑡𝑟𝑖𝑐𝑖𝑡𝑎̀ 𝑣𝑒𝑟𝑑𝑒 𝑡𝑟𝑎𝑚𝑖𝑡𝑒 𝑃𝑃𝐴 (𝑃𝑜𝑤𝑒𝑟 𝑃𝑢𝑟𝑐ℎ𝑎𝑠𝑒 𝐴𝑔𝑟𝑒𝑒𝑚𝑒𝑛𝑡, 𝑎𝑐𝑐𝑜𝑟𝑑𝑖 𝑑𝑖 𝑎𝑐𝑞𝑢𝑖𝑠𝑡𝑜 𝑑𝑎 𝑡𝑒𝑟𝑧𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝑒𝑛𝑒𝑟𝑔𝑖𝑎 𝑝𝑟𝑜𝑑𝑜𝑡𝑡𝑎 𝑑𝑎 𝑢𝑛 𝑠𝑖𝑛𝑔𝑜𝑙𝑜 𝑖𝑚𝑝𝑖𝑎𝑛𝑡𝑜).
In questo articolo di apertura della newsletter di metà giugno, Micaela Ancora responsabile comunicazione della Federazione, ha riportato le testimonianza di Franco Feliciani, energy manager del comune di Pescara e Roberto Sannasardo, energy manager della Regione Sicilia, alle prese con attività legate alle CER .

Leggi tutto

Un energy manager per Catania: intervista a Pier Francesco Scandura

intervista a Pier Francesco Scandura –  Energy Manager del Comune di Catania

di Micaela Ancora

Ha svolto il ruolo di energy manager in 30 comuni italiani e in diverse strutture ospedaliere. Oggi è l’energy manager del comune di Catania. Pier Francesco Scandura ci racconta in quest’intervista quali sono gli interventi più significativi che ha realizzato in questi anni  e le attività che sta portando avanti per realizzare alcune CER. “Vorrei spendere una parola per altre modalità presenti all’interno del decreto CER che mi sembrano ottime opportunità: la prima per i condomini denominata autoconsumo collettivo e la seconda per gli enti pubblici denominata autoconsumo individuale a distanza. Mi sento di consigliare soprattutto alle PA di approfondire questo tipo di opportunità” afferma l’ing. Scandura.

Si ricorda che il 1° luglio FIRE presenterà  il  Rapporto ufficiale sugli energy manager nominati in Italia predisposto dalla Federazione su incarico del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica.

Leggi tutto

L’evoluzione della normativa della famiglia ISO 5000x e la ISO/CD 24492

di Antonio Panvini, CTI

Segnaliamo la presentazione di Antonio Panvini di CTI, che durante il webinar FIRE I sistemi di gestione dell’energia, un trampolino per il futuro ha fornito un aggiornamento normativo sulla famiglia delle ISO 5000x e della ISO/CD 24492, progetto di norma mirato a realizzare la riduzione delle emissioni climalteranti tramite un sistema di gestione dell’energia. In particolare, Panvini ha evidenziato l’emendamento a tutte le norme sui sistemi di gestione, e quindi anche alla UNI CEI EN ISO 50001, che ha portato ad un allineamento alla ISO London Declaration on Climate Change e che risponde all’esigenza di tener conto dell’effetto dei cambiamenti climatici sulla capacità di raggiungere i risultati attesi dal sistema di gestione.

La presentazione del dott. Panvini e gli atti del webinar sono disponibili al link https://fire-italia.org/atti-webinar-fire-sge-2024/