Cultura dell’energia ed energy managerer

Intervista a Dario Di Santo

La decarbonizzazione richiesta dall’Accordo di Parigi sul clima non può che passare attraverso un cambiamento comportamentale rilevante. Non basterà infatti efficientare l’uso delle risorse in ottica politiche correnti. Occorre insistere con l’informazione e la formazione, per diffondere sempre più una cultura dell’energia e qualificare i professionisti e gli operatori di settore. Fra questi, un ruolo importante lo ricopre l’energy manager.
Ne abbiamo parlato con Maurizio Melis nell’intervista radiofonica su Smart City, la trasmissione di Radio 24, il 26 giugno.
Oltre a parlare di energy manager, l’occasione è servita anche per presentare la nuova edizione del Premio per energy manager FIRE, il cui bando è al momento aperto, e per ricordare come l’intelligenza artificiale, insieme all’analisi dei big data e agli sviluppi dell’internet of things, può già oggi consentire di conseguire risparmi energetici consistenti con investimenti limitati.

L’energy manager di fronte alle sfide della digital energy

intervista a Dario Di Santo

L’energia non è solo un costo, ma una leva per la competitività presente e futura e anche per la sostenibilità. Questo uno dei temi trattati da Dario Di Santo, nell’intervista rilasciata a LUMI4Innovation, dove ha evidenziato come il settore energetico sarà toccato da ulteriori importanti cambiamenti.

 

 

 

 

Leggi tutto

Certificati bianchi: le nuove azioni del GSE per rilanciare il meccanismo – intervista a Daniele Novelli

Durante il convegno FIRE dedicato ai certificati bianchi abbiamo scambiato qualche battuta con Daniele Novelli, alla guida dal prossimo  1o maggio del dipartimento Promozione e supporto dello sviluppo sostenibile del GSE.

L’ing. Novelli ha delineato quali sono le linee che l’ente intende tracciare nei prossimi mesi per ciò che riguarda il meccanismo dei TEE.

Fondo nazionale per l’efficienza energetica: riflessioni e commenti post convegno

Il 13 marzo scorso si è tenuto il convegno Federesco – FIRE “Il Fondo nazionale per l’efficienza energetica. Aspetti operativi, tecnici e finanziari”, dedicato proprio a questo strumento che al di là dei ritardi, potrà contribuire a potenziare il mercato dell’efficienza energetica. Il Fondo ha una dotazione di 185 milioni di euro (che saliranno a 310 milioni di euro nel 2020 e che è previsto siano incrementati ulteriormente negli anni, destinata per il 70% ai finanziamenti a tasso agevolato e per il 30% a fondo di garanzia).

A ridosso della conferenza, il direttore FIRE Dario Di Santo ha rilasciato un’intervista a  e7,  il settimanale di Quotidiano Energia.

Leggi tutto