Recepimento della direttiva efficienza energetica: novità

di Dario Di Santo e Livio De Chicchis

Il decreto legislativo 14 luglio 2020 n. 73 ha attuato la direttiva efficienza energetica 2018/2002/UE.

Tra i temi oggetto di novità abbiamo le diagnosi energetiche, il conto termico, i certificati bianchi.  Questi ed altri sono stati illustrati da FIRE nell’articolo pubblicato su Qualenergia.it

Leggi tutto

Best practice: i benefici dei reattori a membrana negli impianti di depurazione

Hitachi – Energy efficiency division

In un mondo sempre più consapevole delle conseguenze del riscaldamento globale, il dibattito sulla sostenibilità ha assunto un ruolo centrale nella governance aziendale.

In Italia, le iniziative per contrastare i cambiamenti climatici stanno ottenendo tutele politiche crescenti. Insieme agli altri membri delle Nazioni Unite, il Paese ha infatti adottato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, che traccia il percorso da seguire verso un mondo migliore e più vivibile per tutti. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) sono gli indicatori chiave che ci guideranno verso un futuro più prospero e sostenibile.

La sfida

Nel piccolo comune di Cotignola, 50 km a est della storica città di Bologna, un’azienda di prodotti per la cura della casa e della persona combatte i cambiamenti climatici con soluzioni innovative, che si riflettono positivamente anche sul suo bilancio.

Fondata nel 1977, Madel è un’azienda italiana leader nella produzione di detergenti. Fino a oggi il suo processo produttivo si basava su enormi quantità d’acqua, che veniva utilizzata una sola volta e richiedeva costosi trattamenti prima di tornare nella rete idrica. Anche i consumi elettrici erano molto alti, per via dell’uso intensivo di pompe per l’acqua. 

Con l’aiuto di Hitachi, Madel ha voluto porre fine a questi sprechi e adesso è ai vertici del settore per l’adozione di soluzioni tecnologiche innovative, motivando anche le altre imprese, dove è possibile replicare l’intervento, a diventare più sostenibili.

La soluzione

Leggi tutto

Prezzi dell’energia al minimo: manna o condanna?

di Dario Di Santo e Lorenzo Tuzzolo

La pandemia da COVID-19, oltre a tutti i problemi di tipo sanitario, sociale ed economico immediatamente evidenti sin da quando è stato imposto il lockdown, probabilmente produrrà una serie di ripercussioni delle quali osserveremo gli effetti solamente nel medio-lungo periodo. Da un lato ci sono, infatti, conseguenze evidenti – come le serie difficoltà economiche per alcune attività, il tema della scuola, la sicurezza e il crollo della domanda energetica – dall’altro quelle ripercussioni più difficili da comprendere ad oggi: la crescita dello smart working e le relative ricadute o le trasformazioni del mercato dell’energia. L’articolo di apertura della newsletter FIRE del 30 giugno.

Leggi tutto

La gestione dell’energia per migliorare efficienza e sostenibilità

di Dario Di Santo

Per molte aziende pensare alla realizzazione di un progetto significa non solo valutare il risparmio energetico che risulta in genere uno dei vantaggi, ma non il più consistente, ma altre voci più determinanti. E’ necessario però collegare l’energia al core business, infatti, quantificando i benefici non energetici, le imprese possono produrre più valore per i loro azionisti e la società, aumentare il valore dei propri asset, migliorare l’immagine e liberare risorse per crescere e competere. Questi sono alcuni degli argomenti affrontati da Dario Di Santo durante il suo intervento ad mcTER, svoltosi il 24 giugno scorso.

Vai alla presentazione La gestione dell’energia per migliorare efficienza e sostenibilità

page14image26588368

 

Best Practice: miglioramento comfort visivo ed energetico in un reparto di verniciatura

Torna l’appuntamento con le video pillole Hitachi con cui l’azienda evidenzia casi dove, attraverso interventi mirati, si è potuto arrivare a risultati e benefici considerevoli.
Questa volta il focus è su comfort visivo e prestazioni energetiche. Come raggiungere il miglioramento della qualità della luce in un reparto di verniciatura? Con le lampade ad induzione, grazie alle quali sono stati ridotti i tempi di lavoro e raggiunto un saving energetico del -52%.

Fotovoltaico. Le performance degli impianti fotovoltaici italiani

di Lorenzo Tuzzolo

Al 2030, 73 TWh di energia elettrica dovranno essere prodotti da 51 GW fotovoltaici. Ciò significa che gli impianti dovranno lavorare per 1.400 ore equivalenti contro le 1.141 del 2018. Questi alcuni dati evidenziati dall’ing. Tuzzolo nella presentazione tenuta in occasione del Virtual Energy Day, svoltosi lo scorso 19 giugno.

Scarica alla presentazione Fotovoltaico. Le performance degli impianti fotovoltaici italiani: stato attuale e prospettive

Efficienza energetica in una linea di estrusione

Hitachi ha realizzato una serie di mini video su alcune best practice. L’obiettivo è  mostrare, in poco più di un minuto, come con le giuste scelte sia possibile arrivare a risultati ottimali in termini di riduzione dei consumi, il tutto contribuendo a raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs).

Il primo video è dedicato all’efficienza energetica in una linea di estrusione dove è stato possibile ridurre i consumi del 30%.